Circolare 221: Concorso scolastico "TUTTI PARLIAMO GRECO"

Lorenzo De Giorgi, Marilisa Mellone e Aurora Polo frequentano la classe IV A del Liceo Classico e sono stati guidati, nella produzione degli elaborati presentati al concorso, dalla prof.ssa Sabrina Vissicchio.

La notizia ci riempie di orgoglio!

Possiamo manifestare la nostra soddisfazione attraverso la votazione degli elaborati prodotti dai nostri studenti cliccando QUI.

Per votare, dopo aver inserito il proprio indirizzo e-mail (unico campo obbligatorio per ricevere la conferma del voto), è necessario selezionare l’elaborato n. 79.

E’ possibile votare entro le ore 15:00 del 30 Aprile 2018.

Partecipano Anna Maceri e Arianna Mazzarella, diplomate rispettivamente al Liceo Scientifico (2015/2016) e Classico (2016/2017) Galileo Galilei.

Si presentano al concorso "Giovani Eccellenze Pugliesi":

Anna Maceri nella categoria "Produzione Letteraria", Arianna Mazzarella nella categoria Social.

Possiamo manifestare la nostra soddisfazione attraverso la votazione dell'elaborato di Anna Maceri, cliccando QUI.

Se, invece, vogliamo votare per Arianna Mazzarella, possiamo cliccare QUI.

Per votare è necessario inserire il proprio indirizzo e-mail (unico campo obbligatorio per ricevere la conferma del voto).

Per leggere il componimento di Anna Maceri

E’ possibile votare entro le ore 12:00 del 2 Maggio 2018. 

Nei giorni 16 e 17 Febbraio si è tenuto un incontro promosso dai Lions Club Lecce Messapia e Lions Club di Nardò sul tema "Uso e abuso di alcool e droghe". Sono intervenuti i relatori: dott. E. D'Ambrosio GIP Tribunale di Lecce, dott. Giacomo Greco tossicologo e OD Lions e il Luogotenente CC. Cav. Matteo De Luca.

La prevenzione si realizza attraverso "l'educazione", oggi la scuola ha insegnato a riflettere sulle droghe e sull'alcool. I relatori hanno saputo parlare ai nostri giovani in modo determinato, analitico. scientifico e perfino filosofico sui disastrosi danni psicologici, fisici e sociali che la tossicodipendenza procura, con immagini e video definiti dai giovani stessi "molto toccanti".

Il dott. G. Greco ha galvanizzato, per tutto il tempo, la loro attenzione e ha concluso dicendo che i giovani percepiscono la dipendenza come una patologia controllabile e si tende a sottovalutarla a scapito della prevenzione; credere nella prevenzione vuol dire credere che si possa arrivare in tempo per essere poi felici.

Altre foto dell'evento